Brixton Talks 1.9 – 27 gennaio 2017

Italiani a Londra. Italiani a Brixton. 90 minuti di musica, informazione messaggio, cultura e controcultura, tutto questo é Brixton Talks. Opinioni, idee e riflessioni sui fatti di attualità nazionali ed internazionali.

Miniman, Yucca PPT1 e Mighty Dope (con l’ausilio del fido Franco Monital in regia) della Brixton Heights crew ci portano ogni mese a spasso per le strade della City, tra notizie di attualità, risate e, ovviamente, tante, tantissime anteprime che solo la capitale del reggae europeo può regalare.

In questa puntata parliamo delle varie elezioni presidenziali nel mondo, ex-presidente Jammeh incluso, dell’avvento dell’intelligenza artificiale, di vacanze, con la telefonata al nostro amico Frank che si trova a Panama. Ma anche dell’importanza delle bambole multiculturali nella società britannica, e tante altre notizie dalle pagine del Le Monde e New York Times. All’interno del programma anche la rubrica Ranking High, una Top 3 dedicata al rocksteady ed early reggae con un 12″ della Inna Di Yard e un doppio LP StudioOne da Soul Jazz Records.

Playlist:

  • St. Andrew School Choir – No Woman No Cry
  • Byron Lee and the Dragonaires – U Dan I Tok
  • Ken Boothe – Is it because I am black?
  • Ward 21 – Herbsman
  • Lutan Fyah – In Deh
  • Kiko Bun ft. Dre Island – Alipanga
  • Kabaka Pyramid & Chronixx – Lyrical Anamoly
  • Cocoa Tea – Good Life
  • Peter Hunningale – Another Day
  • Ken Boothe – Let the Water Run Dry
  • Carlton & the Shoes – Never Let Go
  • Jerry Jones, Time Try
  • The Selecters – See Them a Come
  • The Brixton Girls – Rude Girl Train
  • Dennis Brown – I’ve got to get myself together
  • The Hempolics – Love to sing
  • Sensimilla

 

commenta su facebook
WhatsApp chat