in-the-court-1-04-quiete-e-tempesta

La quarta puntata di In the Court si apre armata con la calibro 9 degli Osanna e in crescendo viaggia fino alle sinfonie più estreme. Ancora flauti, stavolta di Ian Anderson, e una dichiarazione di guerra: i Pink Floyd sono roba nostra. Che cos’è il prog? Ve lo spieghiamo noi.

 

Scaletta della puntata:

Osanna, Milano Calibro 9 – Variazione I

Yes, Long distance runaround

Porcupine Tree, Blackest Eyes

Pink Floyd, Have a cigar

Rubrica Che finaccia!: Alan Sorrenti

Jethro Tull, Locomotive breath

Rubrica Musicademmerda: Fedez

Symphony X, Smoke and mirrors

commenta su facebook