La Discoteca del Diavolo 1.19 – The Devil’s Valentine

La-discoteca-del-diavolo-The-Devil-s-Valentine

Mi ero messo in testa di rovinare il San Valentino al mondo.

La mia etica personale mi imponeva questo imperativo e perciò mi sono incamminato nell’archivio del Satanasso con il fermo proposito di perseguire il summenzionato scopo. Il Diavolo, da par suo, mi ricambiava con un ampio settore dedicato all’amore di coppia in cui temi e narrazioni rivelavano la di lui visione, molto più vicina di quanto immaginassi, alla mia.

La Discoteca del Diavolo di questa settimana racconta l’amore dei perdenti.

In ragione di questa lettura condivisa della festa degli innamorati la selezione di questa puntata de La Discoteca del Diavolo vi condurrà attraverso un romanticismo da perdenti in cui non ci sono tracce della storia d’amore perfetta ma diversi riferimenti alla perdita, alla nostalgia quando non addirittura alla vedovanza.
L’amore verso la/il partner vissuto da dentro un camposanto; l’esperienza in diretta della fine di una storia per colpa di un soggetto esterno; il pesante carico di una consapevolezza fatta di silenzio e mezze frasi che annuncia, contro ogni nostro volere, il termine della relazione con qualcuno sono il principale ingrediente delle canzoni di questa sera/notte. Ma non viene taciuta del tutto nemmeno la forza redentrice di un amore quando giunge in un’esistenza autodistruttiva e dissennata né il riconoscimento alla persona amata di uno status da divinità. Nell’archivio del Satanasso, checché ne possa capire il Satanasso stesso, il vostro affidabile ricercatore Tiedbelly ha trovato tracce di un amore che con tutti i suoi difetti e le sue lacune è senz’altro umano-troppo umano, cioè caduco: soggetto alle intemperie dell’esistenza come morte, tradimento, frustrazione e separazione.

Un buon San Valentino a tutti, insomma.

1. Robert Johnson – Love in vain
2. Gerry Groom – When you got a good friend
3. Brownie McGhee – Rainy day
4. The Band – Long black veil
5. Hank Williams – Alone & forsaken
6. Cowboy Junkies – To love is to bury
7. Leonard Cohen – A thousand kisses deep
8. Antony – If it’ll be your will
9. Madeleine Peyroux – Dance me to the end of love
10. Van Morrison – Crazy love
11. Etta James – I’d rather be blind
12. Otis Redding – I got dreams to remember
13. Erma Franklin – Piece of my heart
14. The Allman Brothers Band – Please call home
15. Dusty Springfield – Breakfast in bed
16. Grinderman – No pussy Blues
17. Tom Waits – Invitation to the blues

commenta su facebook