La Discoteca del Diavolo 1.20 – Essere A&R al servizio del Satanasso

 

Come già avevo avuto modo di scoprire, anche se le mie passeggiate nell’archivio del Satanasso si svolgono, nove volte su dieci, in beata e timorata solitudine, il Diavolo si avvale di collaboratori; qualche puntata fa mi ero soffermato infatti sugli archivisti della Discoteca del Diavolo giacché li avevo incontrati e con loro, in qualche modo, avevo interagito.
I collaboratori di cui si parla in questa puntata restano invece, purtroppo, senza un volto: sono “pizzini” firmati da diverse entità infernali evidentemente investite dal capo del compito di procacciargli nuova musica e sottoporla al suo giudizio.
Il posto in cui sono finito questa settimana ha tutto l’aspetto di un normale ufficio, deserto, manco a dirlo, nel quale ho trovato gli appunti e il materiale che queste varie figure presentano all’ attenzione del satanasso.
Tra i nomi dei collaboratori cito Belfagor, Astarte, Mammona, Moloch e Bafometto principalmente perché sono coloro dal cui repertorio ho estratto la selezione di stasera/notte ma ce ne sarebbero anche altri. Belfagor sembra essere il procacciatore di materiale jazz, Astarte è parsa avere un debole per la musica al femminile, Mammona presentava materiale vagamente freak con sapori etno, Moloch è parso attratto dall’American gothic e Bafometto da certa avant-music con caratteristiche folk. La selezione scaturita, anche a causa delle scelte da me operate su questo materiale, non poteva apparire più eterogenea ma anche stasera il vostro Tiedbelly di quartiere è riuscito a mettere diverse facce della musica a sistema proponendovi un minestrone che un giorno, probabilmente, sarà “Musica del Diavolo”, nel senso che sarà proprio di sua proprietà.

1. The Pyramids – Birth, Speed, Merge part 1 Anomawa
2. Neneh Cherry & The Thing – Cashback
3. Micah Gaugh – You and me and me
4. Taken by Trees – Julia
5. Mirel Wagner – Ellipsis
6. Sandy Dillon – Blindcore
7. Daniel Higgs – Universal salutation
8. Markus James – Timbouktubab blues
9. Sun Araw – Heavy deeds
10. Those Poor Bastards – Crooked man
11. Reverend Beatman & the Church of Herpes – Home
12. Marvin Pontiac – Small cars
13. No neck Blues Band – Intonomancy
14. Meridian Brothers – Cancion del moderno templario

commenta su facebook