Radio Resistenza 1.13 – Omaggio a David Mancuso – 6 Dic. 16

15319127_10211560358988415_3779763557177537067_n

Puntata speciale in omaggio al recentemente scomparso David Mancuso, creatore della figura del Disc Jockey, del concetto di clubbing e sostanzialmente artefice più o meno volontario della fioritura di tutti i movimenti underground della New York a cavallo tra la fine dei 70 e i primi 80, dal Punk, alla New Wave, all Hip Hop e ovviamente all’ esplosione della Disco Music e conseguentemente pioniere che ha posto le basi per la nascita della House Music. Il vostro affezionatissimo Profeta Matto vi accompagnerà quindi con una selezione di 90 minuti di alcuni dei migliori brani delle mitiche selezioni del “Loft”, prima abitazione e punto di ritrovo in mano a David Mancuso dal 72 al 75 a Broadway e poi marchio di fabbrica del suddetto: un cocktail tiratissimo di funk, psichedelia, disco, breakbeat e jazz/fusion con qualche pizzico etno/afro che ha fatto scuola a tutti i generi del dancefloor, hip hop compreso.

Tracklist:

Babatunde Olatunji – Gin Go Lo Ba (Drums Of Passion),
Barrabàs – Wild Safari,
Andwella – Hold On To Your Mind,
Babe Ruth – The Mexican,
Gladys Knight & The Pips – Friendship Train,
Manu Dibango – Soul Makossa,
The Whispers – And The Beat Goes On,
Winners – Get Ready For The Future
Idris Muhammad – Could Heaven Ever Be Like This,
Alfredo de La Fé – My Favorite Things,
Résonance – Yellow Train,
Ozo – Anambra,
Fred Wesley – House Party,
Johnny Hammond – Los Conquistadores Chocolates,
Dexter Wansel – Life On Mars,
Funk Masters – Love Money,
Joe Gibbs – Chapter Three,
War – City Country City,

commenta su facebook