In Palestina la Nakba continua.

A cura di TRANSfemmINonda

E si chiama politica di aggressione, colonizzazione, genocidio, apertheid di Israele nei confronti del territorio e del popolo palestinese culminata con l’accordo del secolo “The Deal of the Century”, presentato il 28 gennaio scorso da Trump.

Il titolo ufficiale del piano è “Peace to Prosperity” Pace verso la Prosperità, la prosperità di Israele possiamo concludere visto che l’attuale grande prigione a cielo aperto della Palestina tra Cisgiordania e Gaza si trasformerà in unità carcerarie ancora più ristrette incomunicabili tra loro e sotto il controllo israeliano.

E in occasione del 15 maggio vi invitiamo  alla visione di questo documentario, una pietra miliare dello svelamento della vera storia della Nakba, la catastrofe, delle sue radici nell’ideologia sionista, le responsabilità storiche e politiche che la determinarono, la lunga lotta di resistenza del popolo palestinese alla ormai quasi centenaria continua politica di aggressione, colonizzazione, genocidio, apertheid di Israele nei confronti del territorio e del popolo palestinese culminata con il piano “The Deal of the Century”, presentato dall’amministrazione del presidente USA Donald Trump anche come piano “Peace to Prosperity” (Pace verso la Prosperità)

Nakba la catastrofe  1* parte

Nakba la catastrofe  2* parte

 
Vi segnaliamo anche una nuova collezione digitale di fotografie storiche: scorci della Palestina durante la fine del dominio ottomano e il periodo successivo alla prima guerra mondiale.

La collezione Nasri Fuleihan Collection comprende oltre 350 fotografie di Nasri Fuleihan. 

Le sue fotografie, scattate tra il 1912 e il 1924, possono essere visualizzate online grazie ad Akkasah, NYU Abu Dhabi (NYUAD) Center for Photography, che digitalizza le foto della regione che documentano la vita quotidiana. Fuleihan è stato in grado di catturare la vita di tutti i giorni in Palestina, come si vede nelle sue fotografie di donne che macinavano il grano fuori da un edificio o un prete che pregava in una grotta a Gerusalemme. È stato ispirato dal fotografo palestinese Khalil Ra’d, di cui ha visitato lo studio a Gerusalemme. Attualmente, Akkasah ha 33.000 fotografie nel suo archivio, con più di 10.000 immagini digitalizzate e disponibili al pubblico sul suo website.


Nakba: archeologia della Pulizia Etnica in Palestina :
I filistei sono il popolo che abitò la terra di Canaan, nella regione storica della Palestina, in arabo Falastin.

Il nome, che significa Popoli del Mare, è stato dato dagli antichi egizi alla popolazione che abitò questa terra, tra il XII secolo e l’VIII a.C. Molti storici ed archeologi affermano che i filistei sono una popolazione d’origine Egea, stabilita tra il 13° e l’8° secolo a.C nelle città di Gath, Ashdod, Ashkelon, Gaza, Ekron e Gezer, Tell Qasile, Timna, Megiddo, Hazor, Ein Esur. Questi luoghi sono tutti siti archeologi che riferiscono l’esistenza di una civiltà filistea evoluta, colta, con fiorenti commerci d’olio e vino verso l’Europa e il Nord Africa.

Articolo originale di Ramona Wadi, (redattrice dello staff di Middle East Monitor)  
 
Tradotto dall’inglese da Aldo Lotta e pubblicato in italiano qui 
BDS Italia è un movimento per il boicottaggio, disinvestimento e sanzioni contro l’occupazione e l’apartheid israeliane, costituito da associazioni e gruppi in tutta Italia che hanno aderito all’appello della società civile palestinese del 2005 e promuovono campagne e iniziative BDS a livello nazionale e locale. Il movimento BDS sostiene la parità di diritti per tutte e tutti e perciò si oppone ad ogni forma di razzismo, fascismo, sessismo, antisemitismo, islamofobia, discriminazione etnica e religiosa.
Musica
Trio Jubran
Shadia Mansour Al Kufiyyeh
Tamer Nafar, Marwan Makhoul, Terez Sliman  God of revolution

Radiosonar.net si basa sull’autofinanziamento, a causa dell’emergenza legata al Corona Virus le iniziative sono sospese.
Se vuoi aiutarci a continuare a trasmettere, puoi effettuare una donazione attraverso il nostro contocorrente o PayPal


Inserire un codice di sicurezza.:
security code
Codice di sicurezza:

INVIA
commenta su facebook