4 June 2020  /  Carla

Tornano i radio – diari dell’Apocalisse, in cui non solo c’è la cronaca della pandemia, ma anche delle rivolte, affinché non si fanno più i porci comodi loro.

In questi giorni si è cercato di lottare di più, riflettere di più, informarsi di più, per contrastare l’odio ed il razzismo dilaganti, per detonare la bomba degli abusi. Gli USA sono in rivolta ed anche se ci separa un oceano, quelle lotte interessano ognuno di noi.

Nella puntata di oggi c’è Marco che da Boston ci racconta dei turbinosi giorni in un’America, solcata dalle manifestazioni a sostegno delle comunità afroamericane, in seguito all’uccisione di George Floyd.

Abbiamo poi il contributo di Patrick Boylan che intervistando Rihad Zag­dha­ne, sindacalista di USB per il Settore Logistica; ci racconta dei corrieri e dei driver e di cosa vuol dire lavorare come spedizioniere in tempi di pandemia. Per ascoltare l’intervista integrale, potete cliccare qui.

Tornano anche i consigli di lettura: il librino odierno è Nerdopoli a cura di Eleonora C. Caruso, edito da effequ.

apocalypse-now-1-03-i-porci-comodi-loro

Apocalypse Now del 04/06/2020 – I porci comodi loro

  • Afrika Bambaataa, Zulu Nation Throwdown
  • Run D.M.C., Proud To Be Black
  • Rage Against The Machine, Guerrilla Radio
  • Pearl Jam, Retrograde
  • Chumbawamba, Give the Anarchist a Cigarette
  • NWA, Fuck Da Police
Playlist

Disponibile su:

 

 

 

Sostieni RadioSonar - Alza il Volume.

Tramite questo comodo form potete sostenere le attività dell'associazione con il sistema digitale di PayPal.

oppure potete effettuare donazioni o tesserarvi effettuando un versamento sul nostro conto corrente presso Banca Etica

Inserire un codice di sicurezza.:
security code
Codice di sicurezza:

INVIA
 

Dopo aver fatto il versamento scrivete una mail a radiosonar@gmail.com in cui inserite Nome, Cognome, Indirizzo, Cellulare, Codice Fiscale e indirizzo di posta elettronica ed allegate copia del pagamento. La tessera O altro materiale informativo e/o promozionale verrà spedito tutto immediatamente via posta ordinaria.