25 November 2020  /  Anna Maria Bruni

Spettacolo dal vivo, la distanza tra Istituzioni e territorio. Franceschini al Mibact apre ad un tavolo di confronto, ma l’assenza dei territori è un segnale pesante.

Novità della settimana è l’apertura di un tavolo di confronto al Mibact su spettacolo dal vivo, cinema e audiovisivo, che intende diventare “metodo di lavoro”, dice nel Comunicato Stampa il ministro della cultura Franceschini, perché “il costante dialogo ha permesso di adottare importanti misure condivise”.

Quali, resta da vedere, e se oltre alle più importanti organizzazioni come AFIS, AGIS, Assolirica, Assomusica (per citarne alcune) insieme a CGIL CISL UIL e UGL sono presenti anche Unita, Cresco, Facciamo la conta, Bauli in piazza, che in questi mesi hanno partecipato alla consulta del movimento, non c’è ancora traccia di un rapporto con le infinità di piccoli teatri, spazi, e con il mondo dell’associazionismo che nei territori vive e fa vivere la cultura, creando comunità, benessere, opportunità di crescita e formazione.

Ne parliamo con Francesca Romana Bergamo, attrice, ancora una volta Zo-na Rossa Napoli perché anche in questo caso si è proposta come una rete capace di includere, mappare un territorio, e offrire l’occasione della stesura di un documento che permettesse prima di tutto alla Regione Campania di confrontarsi con le questioni cruciali che da lì arrivano. Ma siamo all’anno zero, perché neanche da quella parte c’è stata ancora una risposta.

Ma se è l’anno zero della cultura lo è anche per ripartire con l’idea di un “uomo nuovo” (dovremmo dire  “persona”, dal momento che l’italiano non concede spazio al femminile) e lo facciamo con Charlie Mingus, e con il suo “Pithecanthropus erectus”.

Alcuni indirizzi di cui abbiamo parlato, e dove è possibile reperire documenti e altre info:

http://consorzioutopia.it/

https://www.facebook.com/zonarossanapoli/

https://www.facebook.com/EcomeERESIA/

 

(Nella foto, l’intervento degli Autorganizzati Spettacolo Roma al concerto di Max Gazzè all’auditorium, luglio 2020)

Disponibile su:

 

 

 

Sostieni RadioSonar - Alza il Volume.

Tramite questo comodo form potete sostenere le attività dell'associazione con il sistema digitale di PayPal.

oppure potete effettuare donazioni o tesserarvi effettuando un versamento sul nostro conto corrente presso Banca Etica

Inserire un codice di sicurezza.:
security code
Codice di sicurezza:

INVIA
 

Dopo aver fatto il versamento scrivete una mail a radiosonar@gmail.com in cui inserite Nome, Cognome, Indirizzo, Cellulare, Codice Fiscale e indirizzo di posta elettronica ed allegate copia del pagamento. La tessera O altro materiale informativo e/o promozionale verrà spedito tutto immediatamente via posta ordinaria.