IFest 2018 – Huntress D, Murubutu e Rancore

ifest-2018-huntress-d-murubutu-e-rancore

Gran finale per questo IFest 2018!

Si parte con le donne di NonUnaDiMeno con un dibattito sotto alla tensostruttura al centro del festival, il tema trattato è quello della cura e del lavoro:”Il valore della cura,  inchiesta su assistenti familiari, babysitter e colf ” in cui è intervenuta direttamente da Madrid Graciela Galleco, Grupo Turin/SEDOAC. Con lei e le altre donne intervenute si è cercato di far luce su un tema complesso legato al mondo  del lavoro, cura della persona, dei diritti negati e della discriminazione per il paese di provenienza.

Dopo l’interessante dibattito siamo passati sotto al tendone rosso-media-lab per intervistare i grandi artisti di questa ultima serata dell’IFest: Huntress D, Murubutu e Rancore. Con loro abbiamo scoperto il valore della poesia, della storia e della resistenza elementi essenziali nella loro poetica. Huntress D ci ha raccontato di quanto è complesso per una giovane donna farsi spazio nel mondo del hip hop e dei progetti che la vedono coinvolta all’interno del carcere di Rebibbia. Con Murubutu e Rancore abbiamo parlato della loro poetica, quali sono le fonti d’ispirazione e quale messaggio vogliono trasmettere. Tutta l’intervista è stata seguita dal vivo da tantissimi ragazzi e ragazze presenti già prestissimo sotto il palco.

Ora è tempo dei live per questo ultimo giorno di IFest che chiude in grande il festival. Huntress D, Murubutu e Rancore con un passaggio veloce del Danno.

commenta su facebook