28 February 2020  /  Tiz

Scioperi e contestazioni dei lavoratori in Italia

In questo nuovo episodio, parliamo di varie situazioni di lotta nel nostro paese da parte dei lavoratori e delle classi subalterne. Discutiamo dei lavoratori dello stabilimento Whirlpool di Napoli, che hanno contestato un mese fa il sindacalista della Cisl Bentivogli, personaggio chiaramente venduto alle elite del paese, che vogliono la deindustrializzazione del territorio napoletano dove gli stessi operai faticherebbero a trovare un’alternativa al loro lavoro in fabbrica nel caso questa chiudesse; della liquidazione di AirItaly, esempio della totale incompetenza dei privati nel gestire il trasporto aereo, che dovrebbe riportare l’ipotesi di nazionalizzazione di Alitalia al centro del dibattito politico, ma che di fatto viene sottaciuto per via di una classe dirigente sottomessa all’ideologia ordoliberista: del Collettivo Autonomi Lavoratori Portuali che lunedì 17 febbraio ha proclamato lo sciopero dei lavori di scarico della nave Bahri Yanbu, che trasportava armi in direzione dello Yemen, in cui è tuttora in corso un conflitto scatenato dalle petromonarchi arabe, segno che lo sciopero non solo è tuttora uno strumento dei lavoratori per difendersi dagli attacchi padronali, ma anche un modo per esprimere solidarietà ai popoli oppressi dalle guerre e dagli imperialismi; inoltre, abbiamo un’intervista di Giacomo di Noi Restiamo Siena ad una delle operaie della Piaggio di Pontedera tuttora sul tetto della propria fabbrica per avere risposto sul proprio futuro a seguito della possibile automazione che potrebbe subire lo stabilimento, e un intervento di Maria Vittoria di ASIA USB sulla Sanatoria appena approvata in Regione Lazio.

Giovani sull’orlo di una crisi del 28/02/2020

Scarica l’App gratuitamente in tutti gli store

Google play
https://goo.gl/oESMMq
Apple store
https://apple.co/2CNsnN6
Windows player
https://bit.ly/2Poe5sZ

commenta su facebook