ma chi ha detto che non c'è
Mercoledì 8 novembre della scorsa stagione, nel 2017, avevamo partecipato all’AutAut 357 di Genova, alla presentazione del libro di Gianfranco Manfredi “Ma chi ha detto che non c’è” dalla sua omonima canzone. Alla presentazione ha partecipato anche Marco Philopat, in qualità di editore, dell’Agenzia X, con la quale il libro è stato pubblicato. Per diverse ragioni e strane coincidenze, il file è rimasto nascosto in una remota cartella di un pc. Lo abbiamo fortunatamente ritrovato… ed eccolo qui!

“Ma chi ha detto che non c’è. 1977 l’anno del big bang” con l’autore Gianfranco Manfredi e Marco Philopat. Un disordine totale, tutto e il contrario di tutto, il caos primigenio, un caos incredibilmente creativo, nel quale ogni singola particella era legata all’altra e rimandava all’altra… Un BIG BANG! Un’esplosione che si irradia fino a noi, qui e ora.

Ma chi ha detto che non c’è è forse la canzone più importante del 1977 italiano, sicuramente quella che meglio ha raccontato le passioni travolgenti, lo splendore e la ferocia di quei dodici mesi. Un vero e proprio manifesto esistenziale e poetico su un periodo carico di significati che l’autore, Gianfranco Manfredi, ha vissuto da protagonista e che, con maestria, ha saputo riassumere in una canzone.
Ma chi ha detto che non c’è ora è anche un libro, una serie di affreschi letterari sul 1977 per capire e immergersi nelle ragioni di un movimento complesso e visionario, denso di creatività, negazioni e conflitti radicali.
Un big bang, una rivoluzione irrisolta che ha in sé le chiavi del nostro futuro.

Vai alla scheda libro sul sito di Agenzia X

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Gianfranco Manfredi. Scrittore, filosofo, cantautore, sceneggiatore di numerosi film e di decine di storie a fumetti esportati in tutto il mondo. Negli anni settanta ha inciso gli album Ma non è una malattia e Zombie di tutto il mondo unitevi. Tra i suoi tanti romanzi ricordiamo Magia rossa (Feltrinelli), Piccolo diavolo nero (Tropea) e il recente Splendore a Shanghai (Skira).

Marco Philopat è agitatore culturale e scrittore. Ha pubblicato: Costretti a sanguinare, La banda Bellini, I viaggi di Mel, Lumi di punk, Roma k.o. e Rumble bee.

commenta su facebook