Muri di Chi? Presentazione di “Graffiti” di Alessandro Dal Lago e Serena Giordano

14517447_10154712735564887_154101764256797085_n

Il 19 Novembre 2016 si è svolta a Acrobax la presentazione del libro Graffiti di Alessandro del Lago e Serena Giordano, che oltre all’intervento degli autori è stata caratterizzata anche dai contributi di Valerio di DecideRoma, Lucci dei Brokenspeakers e dello storico dell’arte “mario oiram”.

(ri-)ascolta l’interessante dibattito su www.radiosonar.net

Leggi anche l’editoriale di presentazione del dibattito: Muri di Chi? di indipendenti.eu


 

02d2d52cover26047.jpeg

Dalla presentazione del libro sul sito de “Il Mulino” 

Graffiti

Arte e ordine pubblico

Arte o vandalismo?

Dovunque nel mondo proliferano graffiti, murali e tag. C’è chi li vuole cancellare, come i volontari del cosiddetto «bello», i difensori delle pareti immacolate, i tutori della pulizia murale. Ma c’è anche chi li vuole proteggere e magari staccare, perché potrebbero avere un valore di mercato. Qual è la posta in gioco di questa guerra? E soprattutto chi la vincerà? La vicenda del graffitismo nel contesto della storia dell’arte contemporanea, raccontata decostruendo le ragioni dei suoi avversari, alla luce dei fermenti sociali e culturali che gli danno un senso.

Alessandro Dal Lago ha insegnato Sociologia della cultura a Milano, Bologna, Genova e all’estero. Oltre ad alcuni saggi sull’arte scritti con S. Giordano, ha pubblicato recentemente «Clic! Grillo, Casaleggio e la demagogia elettronica» (Cronopio, 2013); per Il melangolo, «I benpensanti. Contro i tutori dell’ordine filosofico» (2014) e il romanzo «Le avventure di Ismail» (2015).

Serena Giordano insegna all’Accademia di Belle Arti di Palermo. Per il Mulino ha pubblicato «Disimparare l’arte. Manuale di antididattica» (2012), oltre a «Mercanti d’aura. Logiche dell’arte contemporanea» (2006) e «L’artista e il potere. Episodi di una relazione equivoca» (2014), entrambi con A. Dal Lago. Ha scritto inoltre, sempre con A. Dal Lago, «Fuori cornice. L’arte oltre l’arte» (Einaudi, 2008).

commenta su facebook