Presentato questa mattina il rapporto Ombra delle associazioni di donne sull’attuazione della convenzione di Istanbul in Italia.

Il rapporto ha l’obiettivo di enfatizzare i problemi e la cultura patriarcale e misogina dell’attuale governo che impediscono l’attuazione della convenzione di Istanbul.

[Intervista a Lella Paladino presidente di DIRE a cura di Maurita]

I disegni di legge Pillon, gli attacchi al divorzio, al diritto all’interruzione volontaria di gravidanza, all’autodeterminazione sui propri corpi di tutte le soggettività, l’imposizione di modelli stereotipati sull’organizzazione familiare, la precarietà dei centri antiviolenza e dei percorsi di fuoriuscita, il mito dell’abilismo sono tutti sintomi del grave clima di discriminazione, razzismo e sessismo che si respira tra chi governa questo paese.
In questi anni però un grande movimento di donne e soggettività LGTBQIP+ che si riconoscono in Non Una Di Meno sono fortemente impegnate a contrastare questi disegni e hanno proclamato lo sciopero del #LottoMarzo. Anche a partire dalla risorsa di questo rapporto Ombra indietro non andremo.

commenta su facebook