“E ho quasi dimenticato il mio cuore distrutto..” NEARLY FORGOT MY BROKEN HEART

Articolo di Nella Cinderella

Il 20 Luglio 1964 nasce a Seattle Christopher John Boyle, in arte Chris Cornell. Durante l’adolescenza sperimenta per la prima volta la depressione che lo porta a rimanere in casa tutto il giorno.

Chris entrerà nel mondo della musica, anestetizzando quella parte di se che lo portava a fondo, troppo a fondo, nei primi anni ‘80 e lo fa suonando negli SHEMPS.

Nell’84 forma i SOUNDGARDEN

Sarà cantante e batterista, prima dell’arrivo di Scott Sundquist, sostituito poi da Matt Cameron (SKIN YARD) dopo l’uscita della prima compilation Deep Six.

Qualche anno dopo, nel 1987, la Sub Pop ingaggia i SOUNDGARDEN registrando l’EP Screaming Life e Fopp l’anno dopo. 

Ma l’album d’esordio Ultramega Ok verrà pubblicato dalla SST Records. L’album verrà nominato ai Grammy Award come Best Metal Performance. I SOUNDGARDEN furono la prima band grunge a firmare per una major.

Durante gli anni ‘90 i SOUNDGARDEN insieme ai PEARL JAM, i NIRVANA e gli ALICE IN CHAINS, divennero uno dei gruppi più importanti della scena di Seattle. Chris farà parte anche del supergruppo TEMPLE OF THE DOG, formato da membri dei SOUNDGARDEN e futuri membri dei PEARL JAM, con il quale registra un unico album.

I SOUNDGARDEN raggiungono l’apice del successo con l’album Badmotorfinger (1991), raggiungendo ancora più successo con Superunknown del ‘94, che include il famoso singolo BLACK HOLE SUN.

Con l’album Down on the upside (1996) la band abbandona il grunge dedicandosi alla sperimentazione di nuovi suoni. Con il brano Pretty Noose si aggiudicheranno un’altra nomination ai Grammy.

Dal ‘97, dopo lo scioglimento dai SOUNDGARDEN, Chris si dedica al suo primo album da solista. Nel ‘99 pubblica EUPHORIA MORNING ma senza troppo successo. Nel 2001 forma, insieme a Tom Morello e altri componenti dei RAGE AGAINST THE MACHINE, gli AUDIOSLAVE, che abbandonerà nel 2007.

Dopo varie collaborazioni (Slash, Carlos Santana) annuncia la reunion con gli AUDIOSLAVE. La band inciderà LIVE TO RISE, brano che farà parte della colonna sonora degli Avengers.

Purtroppo l’ “ombra” di Seattle che sembrava essere svanita torna nella vita di Chris e dopo il concerto con i SOUNDGARDEN, al Fox Theatre di Detroit, decide di togliersi la vita lasciando in eredità la musica più bella, carica di luci ed ombre, degli anni ‘90.

“Sul mio letto di morte pregherò gli dei e gli angeli come un pagàno, chiunque mi porterà in paradiso..” LIKE A STONE

 

commenta su facebook