15.000 in Corteo per ribadire che “Roma Non si chiude”!

Roma 22 giugno l’estate è arrivata e con essa una missiva direttamente dal Ministro degli Interni, che vuole vedere la città di Roma desertificata da tutte le attività sociali e aggregative che si sono costruite nel tempo. Una lista di 22 strutture da mettere sotto sgombero, con ruspe e denunce, questo è il progetto del Governo per risollevare il paese dall’illegalità. Ma la Roma attiva restituisce al mittente la classifica degli sgomberi perchè è grazie alla generosità di persone che hanno messo a disposizione il proprio tempo si sono potute trovare soluzioni temporanee o meno alle emergenze abitative e sociali della città di Roma.

Da est, da ovest, da nord e da sud di Roma, da tutti gli spazi occupati e autogestiti, un fiume di persone ha ingrossato le fila di un grande corteo divenuto marea per contrastare le politiche securitarie del Governo giallo verde.
Si consiglia la lettura “Roma non si chiude” scende in piazza per difendere le esperienze dell’autogestione  e Il vero degrado sono gli sgomberi: Carovane contro l’abbandono degli spazi a Roma

Abbiamo raccolto alcuni interventi delle realtà sotto sgombero:

Per risentire tutti gli interventi del corteo e vedere il corteo clicca: prima parte e seconda parte

Scarica l’App gratuitamente in tutti gli store

Google play
https://goo.gl/oESMMq
Apple store
https://apple.co/2CNsnN6
Windows player
https://bit.ly/2Poe5sZ

commenta su facebook