Bande Dessinée incontra Toni Bruno per una chiacchierata su fumetti indipendenti, cosmonauti, indagatori dell’incubo e copyleft.

Una puntata che racconta il lavoro (passato, presente e futuro) del disegnatore  autore, tra l’altro, del graphic novel “Da quassù la terra è bellissima” premiato a Lucca Comics 2016 con il Premio speciale della giuria dei Gran Guinigi e nominato al Comicon 2017 per il Premio Micheluzzi.

Buon Ascolto!

Per interagire con Bande Dessinée ecco i contatti Twitter e Fb

…e non dimenticate di visitare il Blog

La Biografia di Toni Bruno

Nato a Catania nel 1982, Toni Bruno vive e lavora a Roma. Autore legato all’attivismo politico e all’editoria indipendente, ha disegnato per Case editrici quali Newton Compton Editori e per riviste come L’Unità, Il Misfatto, Mamma!, Antifanzine, ZTL Free Press, Sherwood Comix e tante altre. Ha illustrato i booklet degli album “Siamo Guerriglia”, “Rumbo al socialismo XXI” e “Banditi senza tempo” della Banda Bassotti. Ha pubblicato numerosi graphic novel quali Non mi uccise la morte – La storia di Stefano Cucchi (Castelvecchi Editore, 2009), Lo psicotico domato (Nicola Pesce editore, 2010) e Kurt Cobain – Quando ero un alieno (Edizioni BD, 2013), successivamente tradotto anche negli Stati Uniti, in Canada, in Spagna, in Brasile e in Francia. Nel 2016, per la Casa editrice BAO Publishing pubblica Da quassù la terra è bellissima e nel 2017 per Verticomics lo spin-off Senza Frontiere ne confini. 

 

 

 

 

commenta su facebook