In questo articolo Alo, Dez, Eva, Elisa, Geo, Mari, Marti e Romina vi raccontiamo la campeggia ecotransfemminista alla ricerca di possibili pratiche multispecie in val d’Ambra ad Agripunk (17-24 luglio 2022)

È stata una settimana ecotransfemminista multispecie in cui ci siamo incontratx in quel meraviglioso spazio liberato,  recuperato e rigenerato che è Agripunk in val d’Ambra. Era la terza campeggia organizzata dall’assemblea transterritoriale Corpi e Terra di Non unə di meno. La pratica della Campeggia dovrebbe essere una pratica molto più diffusa e partecipata, perché è pratica di socializzazione fondamentale per le nostre esistenze e tutte le lotte che attraversiamo.

La socialità è stata compromessa dal covid, sia per l’infezione in sé ma anche per la pessima gestione che in Italia si è fatta. Abbiamo bisogno di vivere e non continuare con un terrorismo sanitario, fatto di prepotenza, ignoranza e la solita mala-gestione all’italiana.  La Campeggia EcoTransFemminista antispecista è uno spazio sociale che oggi ha una valenza politica e di cura ancora più importante.

Per il secondo anno consecutivo la campeggia é stata organizzata insieme a Dez e David di Agripunk, un rifugio per animali anche umani per potere sostenere la loro lotta: perchè Agripunk non si chiude, a chiudere dovrebbero essere tutti gli allevamenti.  Ad Agripunk non si vive uno spazio sicuro, si vive in uno spazio politico di benessere.

Quest’anno erano diverse le realtà presenti: oltre a Dez e David di Agripunk c’erano persone che attraversano Extinction Rebellion (XR), Fridays For Future (FFF), Animal Rebellion, LEA Berta di Roma, Ya Basta,  collettivo transfemminista Iesi, rete transfemminista Iesi, Rivolta Tette Trans, biciclinə transfemminista, Corpi e terra NUDM, Non una di meno Prato, Roma e Modena, Resistenza Animale, Radio sonar e Radio senza muri, e la redazione al completo di Transfemminonda e QUEERzionario.

Abbiamo condiviso relazioni, lavoro, ozio (poco), creatività, azioni e pensieri. Ci siamo confrontatx, ascoltando le nostre preziose diversità: c’è allergia al conformismo alla campeggia! È stata un’esperienza di crescita, nutriente e rigenerante sia politicamente che affettivamente.

Abbiamo condiviso il lavoro di cura del rifugio, l‘emozione dello stare al servizio di altru animalu presenti ad Agripunk… emozione pura e priva di paternalismo. Ne usciamo con la convinzione che fino a quando non saremo tuttu liberu, nessunu sará liberx.

Abbiamo partecipato alle laboratorie proposte da chi ha partecipato nella costruzione collettiva del programma, la preparazione del cibo vegano, la riflessione sulle buone pratiche di vita comunitaria e delle assemblee, di come prevenire la violenza di genere, la presentazione di documentari, video e libri tra cui  il romanzo frocio di Nitx Killing me softly  e i meravigliosi dipinti, segnalibri e quaderni di Romina Tassinari , la riapertura del percorso della laboratoria per l’autodeterminazione e la liberazione di tuttu attraversando linguaggi artistici e mettendo a disposizione i nostri saperi e le nostre esperienze. Abbiamo lavorato su neologismi come etaismo, pluridiversità, TRANSformazione, semINaria

Vogliamo ringraziare con tutto il cuore lu attivistu confluitx da ogni territorio, persone che in un modo o nell’altro si mettono in gioco e resistono, lottando, a questo sistema che opprime e distrugge.

In questo articolo ve lo raccontiamo attraverso le le voci di chi ha partecipato al laboratorio radio con un primo audio che racconta la campeggia e un secondo sulle giornate aperte.

Buon ascolto! Nel frattempo vi confessiamo che siamo già proiettatu al prossimo anno ma vi anticipiamo solo che stiamo sviluppando un modo per rendere possibile a più persone la partecipazione.


AMORE E RIVOLTA SEMPRE

Abbiamo scelto per voi

  • Ana Tijoux  Antipatriarca
  • Animal Liberation front (action) di Antidigos
  • El Diablo di Liliana felipe
  • Milonga Queer di Susy Shock
  • Sigla DIY autoprodotta alla campeggia

Sostieni RadioSonar - Alza il Volume.

Tramite questo comodo form potete sostenere le attività dell'associazione con il sistema digitale di PayPal.

oppure potete effettuare donazioni o tesserarvi effettuando un versamento sul nostro conto corrente presso Banca Etica

Inserire un codice di sicurezza.:
security code
Codice di sicurezza:

INVIA
 

Dopo aver fatto il versamento scrivete una mail a radiosonar@gmail.com in cui inserite Nome, Cognome, Indirizzo, Cellulare, Codice Fiscale e indirizzo di posta elettronica ed allegate copia del pagamento. La tessera O altro materiale informativo e/o promozionale verrà spedito tutto immediatamente via posta ordinaria.