Da sempre appassionato ascoltatore di musica mediterranea Alberto Ciotta si avvicina all’arte del djing intorno alla metà degli anni ottanta.

“Se al mondo oggi c’è chi vuole alzare i muri per dividere la gente, c’è anche chi, come Al-Jive Mestizo, gli stessi muri vuole abbatterli con la sua proposta musicale”

Intorno alla fine della prima decade del duemila, Alberto ormai trasferitosi per motivi professionali in Irlanda, inizia a frequentare la scena dei party privati (molto attiva) di quel paese ed è tale frequentazione che lo riporta attivo in cabina dj.
Durante un lungo viaggio in Sud America viene a contatto con la cumbia prima e con la crescente scena dell’elettronica andina/tropicale poi.
Al suo ritorno in Irlanda viene immediatamente coinvolto da amici nella prima edizione del Townlands Carnival Festival (Cork) ed è li che inizia a mescolare le sue selezioni electro-swing/balcaniche con le sonorità fatte sue durante il soggiorno in America Latina siamo nell’estate del 2015, nasce l’alias Al-Jive Mestizo.
Negli anni le sue selezioni musicali si modificano costantemente mantenendo però sempre l’influenza di sonorità provenienti da ogni parte del mondo, sono anni in cui l’Europa e il mondo intero iniziano a confrontarsi con il problema immigrazione ed ambiente quindi la sua proposta di sonorità no-borders e/o antiche inizia ad assumere anche un significato sociale e ambientale.
La sua proposta musicale oggi è un mix eclettico di sonorità globali underground i cui ritmi svariano da quelli ambient/chillout/downtempo a quelli piu veloci rivolti ad un pubblico da dancefloor.

Attenzione!!! Per ascoltare al meglio il Guest Mixtape da te scelto dovrai disattivare lo streaming in diretta automatico. 
Come fare?
Da pc, mobile e App: cliccare sull’icona dell’altoparlante rosso e quindi mettere in pausa lo streaming, ora siete pronti per cliccare sul player da voi scelto

Scarica l’App gratuitamente in tutti gli store

Google play
https://goo.gl/oESMMq
Apple store
https://apple.co/2CNsnN6
Windows player
https://bit.ly/2Poe5sZ

commenta su facebook