1 May 2021  /  Mari, Patricia, Liliana, Fabiana

compositora, pianista, cantante, femminista antispecista e vegana

Siamo alla puntata 30 di TRANSfemmInonda quando incontriamo Liliana Felipe. Lo studio on line ci consente anche questi avvicinamenti che scavalcano oceani grazie anche al lavoro di traduzione di Fabiana Febi e Mari. In questa puntata a incontrare Liliana Felipe c’è anche Patricia del collettivo transfemminista di Jesi nelle Marche

Liliana studia musica da quando aveva 6 anni. Ha composto approssimativamente 500 canzoni e ha editato 24 CD in forma indipendente. La sua opera si caratterizza per un forte posizionamento contro l’autoritarismo dello stato, l’ipocrisia della chiesa cattolica e di altre chiese organizzate, la censura mediatica, la diseguaglianza, il razzismo il sessismo e lo specismo. Ha sempre lavorato per i diritti umani, ora per i diritti degli animali umani e non. È attivista della Red Veganas antispecistas in Messico.

Le sue canzoni sono servite a molti movimenti di liberazione e a qualsiasi persona che sente di non avere spazio in questo mondo o che vorrebbe che nel mondo ci sia spazio per tuttu.

Oltre i concerti fa anche incontri sullo specismo, il femminismo, i diritti degli animali umani e non. Alla domanda “Cosa possiamo far fronte al disastro planetario?” risponde “la soluzione è nelle nostre mani e comincia con le decisioni più semplici come quella di non usare, sfruttare mangiare altri animali”

In questa puntata Liliana ci presenta molte delle sue canzoni, come sono nate e come hanno attraversato il suo paese di origine l’Argentina e quello in cui vive il Messico.

Ci rimanda a relazioni con scrittore come Clarissa Malheiros e al suo progetto teatrale per l’infanzia la mujer que mató a los peces tratto dal racconto omonimo diClarice Lispector, scrittora ucraina/brasiliana.

TRANSfemmINonda del 01/05/2021 – Musica ed etica. Liliana Felipe

Musiche

No tenemos miedo di Liliana Felipe e Jesusa Rodríguez

Yo no como conejos di Liliana Felipe

Las histéricas dal Recital “Mujeres”, que se realizó el 14/09/11 en el marco del IV Congreso Iberoamericano de Cultura, Mar del Plata, Argentina

El Clítoris di Jesusa Rodriguez y Liliana Felipe

Ni carne, ni huevo di Jesusa Rodriguez y Liliana Felipe (ispirato a La vida color frambuesa)

Mala di Liliana Felipe dall’album Cabaret 2000

Foto gentilmente concesse per l’articolo da Liliana Felipe