I NOSTRI CORPI E MENTI NON SONO PROFITTO.

a cura di TRANSfemmINonda 

I 3 dati sulla grafica della tragica distruzione e definanziamento del sistema sanitario pubblico evidenziano le mirate scelte politiche che, dal lontano 1990, hanno trasformato il diritto alla salute in una fonte inesauribile di profitto per privati, case farmaceutiche, multinazionali e assicurazioni. Il percorso è stato lento ma inesorabile e costante

I diritti, i bisogni, i desideri di salute, individuali e collettivi, non hanno più determinato le scelte nazionali e regionali.

Lo scorso anno, in Italia, circa 5 milioni di persone hanno dovuto rinunciare alle cure per motivi economici, fra aumenti di ticket, attività in libera professione e tempi di attesa insopportabili e disumani il 30% dei costi è pagato da noi.

A tutta questa EMERGENZA STRUTTURALE si deve aggiungere la totale mancanza di una visione epidemiologica nazionale ormai frazionata in ogni regione e ignorata nei piani sanitari, la carenza cronica di personale dagli ospedali ai territori con precarizzazione e esternalizzazione di operator* e servizi essenziali.

Con questi vuoti la sanità pubblica ha affrontato il covid 19… una tempesta catapultata su un castello di sabbia senza fondamenta e confini che di fatto non è riuscita a contenere morti, paura, solitudine, e il diffondersi della pandemia, diventando luoghi di diffusione principalmente le strutture di cura e di assistenza (non dimentichiamoci la strage di quasi una intera generazione nelle RSA).

E’ L’INCAPACITA’ E NON VOLONTA’, da parte di chi ha gestito e coordinato le scelte sanitarie, DI FARE UNA MIRATA E PRECISA AUTOCRITICA SULLA PASSATA E L’ATTUALE CONDIZIONE DI “MALATTIA” DEL DIRITTO ALLA SALUTE.

Dopo questa emergenza, la NORMALITA’ che dobbiamo riconquistare deve ri/attivare il diritto alla salute e reinventare il principio di sanità pubblica, immaginando e concretizzando, con mobilitazioni e lotte, altri percorsi che rispondano finalmente e collettivamente ad una ripresa di vita.

Attenzione!!! Per ascoltare al meglio il video dovrai disattivare lo streaming in diretta automatico. 
Come fare?
Da pc, mobile e App: cliccare sull’icona dell’altoparlante rosso e quindi mettere in pausa lo streaming, ora siete pronti per cliccare sul player da voi scelto

Disponibile  su:

 

 

 

Radiosonar.net si basa sull’autofinanziamento.
A causa dell’emergenza legata al Corona Virus le iniziative sono sospese.
Se vuoi aiutarci a continuare a trasmettere, puoi effettuare una donazione attraverso il nostro contocorrente o PayPal


Inserire un codice di sicurezza.:
security code
Codice di sicurezza:

INVIA
commenta su facebook