Writing, Acrobatica Aerea, musica per animare una domenica sera in estrema periferia!

A Tor Bella Monaca quattro realtà sociali si uniscono in un iniziativa all’insegna dell’arte e dell’animazione territoriale: REstArt a cura dii UrbanAerea, Che Sale prova, Chentro Sociale, Cubo libro.

Radiosonar torna a raccontare cosa avviene a Tor Bella Monaca: in quel di Largo Mengaroni realtà popolari, nate dal basso e con un forte senso di attenzione al proprio territorio organizzano un evento in cui l’arte, tutta, è la grande protagonista: REstArt!

Una domenica si trasforma in tela per un’opera d’arte davvero speciale ” I Bari” di Caravaggio riproposti su una delle facciate del Chentro Sociale di Tor Bella Monaca da Gofy, writers e grafico, una piazza diventa palco per i Dj Set curati dalle Che Sale Prova ospitando le selezioni di Fabio Macali, D-Tek e Claudio Contini, un albero si trasforma in struttura per l’acrobatica aerea per UrbanAera e le artiste intervenute, un cubo di cemento diventa salotto e spazio di gioco con il Cubo Libro!

La piazza si anima di grandi e piccini, chi di passaggio è circondato dall’arte e si ferma, partecipa, socializza in un contesto vivo e ricco, pieno di voglia di comunicare, partecipare, vivere a testa alta nonostante le difficoltà che conosce bene chi la periferia la vive da sempre, affondo.

la contaminazione delle arti e dei soggetti coinvolti, tutti a titolo scelto e volontario crea un’atmosmera da non dimenticare che, grazie alle parole  e alla collaborazione dei singoli artisti approfondiamo, arte per arte, esperienza per esperienza.

Gofy, Writers

” DUE ANIME DISTINTE E SEPARATE SGOMITANO E SI FANNO LARGO ALL’INTERNO DELLO STESSO GUFO. GOFY, WRITER E STREET ARTIST, NASCE NEL 1999 DAL LIQUIDO AMNIOTICO DELL’HIP HOP ROMANO. DIPINGE A SPRAY CON LA MANO DESTRA. NEL 2008 SI FA LARGO GOFY GRAPHIC DESIGNER. SI FORMA NEL CORSO DI LAUREA DISEGNO INDUSTRIALE DELLA FACOLTÀ DI ARCHITETTURA LA SAPIENZA E SPICCA IL VOLO PLANANDO SU NUMEROSI PROGETTI DI COMUNICAZIONE SCIENTIFICA AL FIANCO DI AZIENDE COME CARLSBERG ITALIA, BARILLA GROUP, NESTLÈ ITALIA, BAULI E DELLA COMMISSIONE EUROPEA COME LA NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI, MA ANCHE LAVORI PER SIAE E TEDX (FRASCATI E RIESI). DA OLTRE 10 ANNI È DIRETTORE ARTISTICO DI GIORNALISTI NELL’ERBA. DISEGNA E PROGETTA IN GRAFICA RIGOROSAMENTE CON LA MANO SINISTRA. DON’T BE A REGULAR #BEAGOFY 

Fabio Macali

Fabio Macali in arte “Scortecoselecter” muove i suoi primi passi all’età di 15 anni nelle danz paesane, appassionandosi a questo ritmo il levare che scatena una grande energia dentro di lui facendogli provare emozioni uniche.
Da lì inizia l’amore per la Reggae music ed una grande amicizia con Mr. Easy, selecter locale che lo accoglie nella sua yard di cui fa parte tutt’ora e gli insegna questo fantastico mondo della selezione e della Reggae Music in tutte le sue ramificazioni.
Inizia con le sue prime selezioni nel suo paese di origine, Carpineto Romano, un piccolo paese situato in provincia di Roma, in un bar locale chiamato Bar Pegas.
Nonostante la sua giovane eta’, tante sono le collaborazioni che negli anni lo hanno portato a crescere, confrontandosi e facendo tesoro dei consigli dati da numerosi sound con cui ha avuto il piacere di condividere la consolle, da Astarbene a One love hi powa, Pakkia Crew, Jamie Rodigan, Lion D, Raphael, Brusco, yardbeat e molti altri artisti.

D-Tec

Sono Danilo ho 28 anni vengo da Roma zona monte sacro la mia passione per la musica nasce da quando sono piccolo , mio padre è un musicista e cantante .Mi sono affacciato al mondo della techno da quando ho iniziato ad andare alle prime serate .eventi e festival di questo genere musicale e non l ho più abbandonato ! Da subito ho capito che era il genere musicale che mi si cuciva perfettamente addosso come un vestito. Questo genere anche se per molti può sembrare ripetitivo invece ha un mondo dietro di suoni ed effetti che non sapevo nemmeno esistessero . Ho iniziato a suonare con traktor s4 e mi si è aperto un mondo. Ho studiato anche L utilizzo di machine e vari accessori annessi passando successivamente ad ABLETON LIVE grazie ai quali ho iniziato anche a produrre le mie prime tracce . Sono un tipo molto meticoloso e pignolo quando suono vado alla ricerca di tracce particolari è mai sentite prima ; ad ogni traccia mi lascio affascinare dall utilizzo dei suoi bassi e agli attimi di suspance prima della loro esplosione . Ho suonato ad molti eventi conosciuti e locali di zona.Quando suono utilizzo TRAKTOR E ABLETON LIVE per creare nuovi suoni da unire fra di loro e vedere ragazzi e ragazze che ballano la tua musica.Quando suono mi estranio entro in un mondo completamente mio nel quale spero di far immergere anche le altre persone ascoltandomi facendogli dimenticare i problemi con cui ci troviamo a combattere ogni giorno . Voglio e spero di continuare a fare musica e di diventare magari un giorno un dj famoso come il mio punto di riferimento e idolo Di questo genere musicale richie hawtin. In fondo come dice il detto la speranza è L ultima a morire !

Claudio Contini

Rappresentante della scena Hip-Hop romana da fine anni 80, una volta rappavo, ora faccio radio e scrivo di musica. Nei miei DJ set metto dentro tutto ciò che ascolto, con predilizione per il jazz contaminato dal funk, il funk stesso, Hip-Hop anni 90 ma anche musica elettronica. L’importante è che siano anima e groove.


UrbanAerea

UrbanAerea nasce dall’amore per l’acrobatica aerea e l’unione con la street art: creativa, colorata e imprevedibile.
I nostri spettacoli prendono vita in ambienti urbani ma anche extraurbani dove l’unione con la natura e l’attrazione per l’altezza degli alberi ci danno la possibilità di esibirci in un contesto del tutto speciale.
UrbanAerea nasce dal bisogno di esprimerci, di tirare fuori quella libertà anche durante la quarantena!
In questo modo gli alberi sono diventati la nostra palestra quotidiana e abbiamo avuto modo di esprimerci tirando fuori quella libertà che obbligatoriamente ci era stata tolta.
E da qui la sinergia con la piazza, con le persone affacciate alla finestra a cui tenevamo compagnia, o ancora con con quelle persone che in fila aspettavano di entrare al supermercato.
Nasce dall’unione di ragazze che hanno scelto questo sport come un grande amore e stile di vita aperto a chiunque ne voglia far parte!

MICHELA DANESI

Da solo un anno e qualche lezione anti-COVID faccio aerea al Forte Prenestino dove faccio parte della Pallestra popolare.

GESSICA TRULLI

Come Michela mi alleno alla Pallestra del Forte Prenestino da 4 anni inizialmente praticando tutti gli attrezzi di aerea e negli ultimi due anni specializzandomi in Trapezio.

ALESSIA CREMISINI

Da due anni sono artealista trapezista e mi alleno al Villagio Globale, oggi mi sono improvvisata in cerchio e devo dire che mi diverte molto!

DELPHINE ORTEGA ESPES

Sono originaria di Mont Pellier dove ho studiato acrobatica aerea sin da bambina come trapezista. Ho studiato anche in Spagna e adesso in Italia mi alleno al Villagio Globale.

LEA TEA

Da 3 anni mi sono avvicinata all’acrobatica aerea che reputo essere lo sport dove esprimo la mia massima libertà e forma di arte!
Studio un po’ qui e un po’ lì dove posso e quando posso: quello che mi permette il mio piccolo bambino di un anno che lancerò sul trapezio non appena possibile!!

GIADA SAGRAMOLA

Mi sono avvicinata ad acrobatica aerea perché volevo uno sport che mi appassionasse e così mi alleno da 4 anni al forte Prenestino e quando posso alla Circofficina del Porto Fluviale, sul mio attrezzo che è la corda, dove riesco ad essere completamente me stessa.

FEDERICA ANDINI

Sono Fede e sono orgogliosa di appartenere a questo gruppo nascente, le Urbanaerea. Nasco come nuotatrice, ma poi all’improvviso ho sentito un’incredibile attrazione verso questa disciplina, che pratico ormai da 5 anni instancabilmente.
Il mio attrezzo preferito è la corda che per me rappresenta forza, equilibrio e dinamica!

 

Se gli audio, imperfetti e molto street non vi fossero bastati qui un video che vi porta a Largo Mengaroni, tra un’esibizione el’altra!

Grazie al fotografo e videomaker Luca Bonaventura per le splendide foto!

A cura di Claudia

Ph. Luca Bonaventura

Sostieni RadioSonar - Alza il Volume.

Tramite questo comodo form potete sostenere le attività dell'associazione con il sistema digitale di PayPal.

oppure potete effettuare donazioni o tesserarvi effettuando un versamento sul nostro conto corrente presso Banca Etica

Inserire un codice di sicurezza.:
security code
Codice di sicurezza:

INVIA
 

Dopo aver fatto il versamento scrivete una mail a radiosonar@gmail.com in cui inserite Nome, Cognome, Indirizzo, Cellulare, Codice Fiscale e indirizzo di posta elettronica ed allegate copia del pagamento. La tessera O altro materiale informativo e/o promozionale verrà spedito tutto immediatamente via posta ordinaria.

 
commenta su facebook