Un presidio stabile contro la discriminazione di genere a Garbatella

Ne parliamo con Debora Melis e Marta Cavicchioni su Radiosonar.net.

Il progetto Memorie di Donne Stradarole, realizzato grazie al finanziamento del Municipio Roma VIII, nato da un’idea dell’artista Marta Cavicchioni, in collaborazione con Minerva Lab Sapienza, adottato e sostenuto dall’Associazione Socio-Culturale Le Funambole, operante a Roma nel campo della violenza di genere, prevede la realizzazione di “edicole” in legno dedicate a quattro figure femminili dimenticate che, realizzate da altrettante artiste e collocate nelle aree verdi di Garbatella, andranno a creare un vero e proprio percorso della memoria contro la discriminazione.

Il progetto Memorie di Donne Stradarole prevede la realizzazione di 4 edicole laiche ad opera di
altrettante artiste (Marta Cavicchioni, Debora Malis, Cecilia Milza, Micaela Serino) dedicate a 4 figure femminili dimenticate e discriminate per questioni di genere, ma anche per motivi razziali, religiosi e politici, che verranno installate stabilmente in 4 aree verdi di Garbatella.
Le edicole prendono spunte della Madonne Stradarole del Rinascimento e allo stesso modo vorrebbero proteggere i  passanti dalla violenza della discriminazione. L’originalità del progetto è da ricercare nell’utilizzo di questo strumento antico che viene traslato in un nuovo mezzo di comunicazione popolare, restituendo alla memoria collettiva queste quattro storie, chiavi di lettura per narrare un futuro diverso.

RAFFAELLA CHIATTI, Sora Lella del lotto 7 – Interpretata da Micaela Serino.
L’edicola verrà collocata a Piazza Brin e sarà adottata dalle pattinatrici She Wolves Roller Derby Roma
MARIA DE ZAYAS, Interpretata da Marta Cavicchioni
L’edicola verrà collocata a Parco Commodilla e sarà adottata dal Comitato Parco Giovannipoli
LISE MEITNER, Interpretata da Debora Malis
L’edicola verrà collocata a Parco Cavallo Pazzo e sarà adottata da Casetta Rossa
HAZEL SCOTT, Interpretata da Cecilia Milza
L’edicola verrà collocata a Parco Caduti del Mare e sarà adottata dal gruppo informale Una volta per tutte

commenta su facebook