Bande Dessinée 3.14 – Intervista a Claudio Calia

Claudio Calia: Kurdistan, dispacci dal fronte iracheno

In vista della prima presentazione romana (9 febbraio al Csoa Sans Papiers) dell’ultimo fumetto di Claudio Calia: Kurdistan, dispacci dal fronte iracheno per Beccogiallo, abbiamo fatto qualche domanda all’autore che ci ha parlato del suo viaggio di due settimane tra Erbil, Sulaymanyya e Dahuk. Attraverso i suoi workshop di fumetto, organizzati nei centri giovanili grazie all’associazione Un Ponte Per… ha conosciuto la complessa realtà delle popolazioni di questa regione; venendo a contatto con tante culture diverse, che ha restituito nel libro. Claudio ci ha raccontato le sue esperienze e i ricordi legati a questa terra.

Claudio Calia è uno dei primi fumettisti italiani ad occuparsi di graphic journalism, sue altre produzioni sono: Piccolo atlante storico geografico dei centri sociali italiani, Dossier Tav, Porto Marghera, Resistenze.
In nostra compagnia, alcuni brani di Francesco Guccini, da Amerigo (1978).

Per interagire con Bande Dessinée, oltre che su Fb ci trovate sui Blog: Agagostino & Tararabundidee.

bande-desinee-3-14-intervista-claudio-calia

commenta su facebook