Respiri di Libertà 1.20 – Solidarietà con i popoli in lotta

Respiri di Libertà 1.20 - Solidarietà con i popoli in lotta

Respiri di libertà è di nuovo in viaggio e manda la sua solidarietà ai popoli in lotta.

ADDIO ANNA!
È con il cuore pesante che annuncio la #morte della prima #donna britannica, 26 anni, combattente nelle nostre unità di difesa femminili #YPJ
È caduta nella strenua #resistenza contro l’invasione #turco-jihadista ad #Afrin
Ancora una volta il nostro sangue, il nostro sacrifico scorre nel fiume degli #eroi
Ha dato tutto affinché ciò che è stato costruito potesse avere una #speranza
Ha dato tutto per tentare di evitare che i nuovi #ISIS, le gang jihadiste supportate da #Ankara, potessero avere spazio per protrarre la loro violenta mentalità
#Şehîd Namirin”
I martiri non muoiono, danno la vita combattendo per tutti noi
ADDIO ANNA e GRAZIE

E ‘ ancora solo un’ipotesi di reato, ma siamo accusati di Associazione Criminale e di promuovere l’immigrazione illegale per aver disobbedito ai libici, non dando loro donne e bambini.
Proteggere la vita umana in mare dovrebbe essere la priorità assoluta di qualsiasi corpo civile o militare, perché lo stabilisce il diritto del mare.
Impedire il salvataggio di vite a rischio in alto mare per restituire la forza ad un paese non sicuro – come è la Libia – è un rimborso a caldo, contravvenendo allo statuto dei rifugiati dell’ONU.
I suoi diritti sono anche i nostri. La nostra massima priorità è e sarà sempre la tutela e la difesa dei diritti umani in mare.

commenta su facebook
WhatsApp chat