Forza e Ribellione nella plenaria ecofemminista che chiude una intensa giornata di incontri e azioni alla cumbre sociale per il clima di Madrid

Una plenaria speciale, una plenaria ecofemminista quella che si svolta alla cumbre sociale si Madrid dopo una giornata che ha visto 300 attivist* occupare per due ore la COP 25 per far sentire la loro voce ad una COP che non vuole e non può ascoltare visto che è attraversata dalle imprese e dallo stesso pensiero politico che è radice del cambiamento climatico.
Un pensiero capitalista, patriarcale ed estrattivista molto da cui non ci si può aspettare la soluzione del problema visto che è il Problema!

E la plenaria ecofemminista odierna, questo lo ha gridato forte e chiaro.
Non ci sarà nuova costituzione in Cile, non ci sarà un cambiamento di sistema, non ci sarà rivoluzione senza femminismo e senza ecofemminismo.

Contributo audio di Marita sulla plenaria ecofemminista

Lo hanno detto Laura Cáceres figlia di Berta assassinata nel 2014 proprio perché difendeva un fiume perché le sue acque non fossero destinate all’estrattivismo.
Come lo hanno detto le parole di una ragazza che ha perso un’occhio in una manifestazione in Cile o come meglio ha detto lei stessa non lo ha perso le è stato tolto. Ma ha ribadito che anche questo non l’avrebbe fermata come non avrebbe fermato le centinaia di persone che come lei sono state accecate dalla repressione ma che ci vedono bene e vedono bene che il Cile si è svegliato e il mondo tutto deve svegliarsi. Così come han denunciato le 142 ragazze e donne che hanno denunciato abusi e violenza durante le detenzione  all’interno della plenaria intensa che si è chiusa con la meravigliosa attuazione di Alicia Ramos

 

video V plenaria ecofemminista con meravigliosa attuazione finale di Alicia Ramos e un fantastico intervento della figlia di Berta Caceres

commenta su facebook