– Un documentario su di me!? Dite davvero?

– Ale, ormai sei diventata un’ “influencer” del cancro!

– Avete ragione! La Ferragni me spiccia casa!

Intervista a Ilaria Jovine ideatrice e autrice del documentario

 

Queste le battute scambiate con Alessandra Capone quando le è stato proposto di girare un film che documentasse la sua esperienza di paziente oncologica militante. Già, perché c’è molto da combattere e da attivarsi quando si ha a che fare con il cancro, in primis per infrangere una serie di tabù.

Ale, nostra amica e compagna ci ha lasciato il 14 agosto, anzi come direbbe lei il suo corpo ci ha lasciato e sì perché il suo grande tutto è rimasto con noi. Alessandra è un’attivista e lotta da sempre per i diritti umani, la causa palestinese, la parità di genere, il veganismo. Alessandra ama il flamenco. Adora viaggiare e ama i perdenti, “quelli con lo sguardo difficile, che sono caduti e si rialzano per cadere ancora”. Dalla Palestina a Centocelle, il quartiere alla periferia di Roma dove abita, la lotta di Alessandra è stata e rimane una lotta di liberazione.

Ed è proprio questo tutto che il documentario I wonna live vuole raccontare. Perché dopo dieci anni di convivenza con una diagnosi di cancro al seno metastatico, con medici che da tempo ti danno per morta, un anno vissuto è un anno letteralmente strappato alla morte. Alessandra ci è riuscita e ha vissuto intensamente l’ultimo anno della sua vita. È arrivata in Germania per rubare ciò a cui invece aveva diritto e ha sfidato l’inevitabile. Per pagarsi questa ultima speranza di sopravvivenza, Alessandra ha aperto una campagna di raccolta fondi e una pagina social dedicata: l’esposizione sui media, imprevedibilmente, l’ha trasformata in un insolito, autoironico, molto popolare “influencer del cancro”.

Ilaria Jovine e Roberto Mariotti, una coppia di film maker hanno fondato nel 2011 la ILJA’FILM e realizzeranno il documentario

Ilaria è l’ideatrice e autrice del documentario ed è con lei che oggi dialoghiamo in questa intervista. È riuscita a vedere Alessandra un’ultima volta poche ore prima che morisse e le ha promesso che il documentario lo avrebbero portato a termine, ad ogni costo, affrontando tutte le tematiche per cui lei, da paziente oncologica e attivista, aveva lottato, vivendole sulla propria pelle.

Siamo generos*, raccogliamo questa sfida alla malattia, facciamo che Ale continui a parlare partecipando al crowfunding per sostenere le spese del documentario
qui il link https://www.produzionidalbasso.com/project/i-wanna-live-film-documentario/

pagina facebook https://www.facebook.com/aletornaaballare

twitter @aletornaballare

contatto alessandrandfriends@gmail.com

Link alla trasmissione Tagadà su LA7 Link alla trasmissione Tagadà su LA7 

A cura di Mari

Sostieni RadioSonar - Alza il Volume.

Tramite questo comodo form potete sostenere le attività dell'associazione con il sistema digitale di PayPal.

oppure potete effettuare donazioni o tesserarvi effettuando un versamento sul nostro conto corrente presso Banca Etica

Inserire un codice di sicurezza.:
security code
Codice di sicurezza:

INVIA
 

Dopo aver fatto il versamento scrivete una mail a radiosonar@gmail.com in cui inserite Nome, Cognome, Indirizzo, Cellulare, Codice Fiscale e indirizzo di posta elettronica ed allegate copia del pagamento. La tessera O altro materiale informativo e/o promozionale verrà spedito tutto immediatamente via posta ordinaria.

 
commenta su facebook