Presentazione del libro a fumetti “Graphic Novel is Back” di Davide Toffolo al Nuovo Cinema Palazzo San Lorenzo Roma.

Sabato 21/12 abbiamo avuto l’onore di ospitare, insieme alla Scuola di Fumetto e Illustrazione di Lab Puzzle, la tappa romana della presentazione dell’ultima fatica disegnata di Davide Toffolo: voce e chitarra del gruppo fondamentale per la Musica Indipendente italiana, i Tre Allegri Ragazzi Morti, band pordenonese che quest’anno celebra i 25 anni di attività, che non finiremo mai di ringraziare per la loro produzione artistica empatica e sempre attuale nel tempo che passa.

Prendono subito la scena le canzoni degli Allegri Ragazzi Morti con un inizio scoppiettante, il pubblico che canta, balla, batte le mani a tempo con partecipazione e passione.
Finito il primo di giro di brani, El Tofo annuncia che durante la presentazione non ci saranno spoiler del libro per paura di gesti estremi da parte del pubblico. Inizia con delle imitazioni di personaggi conosciuti del panorama Indipendente italiano facendo ridere a crepapelle il pubblico, che coinvolto indovina i personaggi con facilità disarmante, grazie anche alla fedeltà della performance del nostro eroe mascherato di provincia.
Maschera, che ad un certo punto dopo un Selfie collettivo da dare in pasto ai social, si toglie e si prova a indovinare a chi più assomiglia a Davide, noi pensiamo somigli a Brad Pitt perché sono gli occhi del cuore che parlano.
È uno spettacolo comico a tutti gli effetti con siparietti, Allegro Ragazzo Morto versus Pubblico, con scelte di pagine a caso da leggere e far leggere con tanto di animazione umana e sorprese continue, come una ragazza dal pubblico che chiama la pagina 174 e fa vedere cosa ha imparato da quella pagina esibendosi in un set di contorsioni al limite dell’immaginabile.
Dopo un po’ il onebandshow romano di adozione, come da lui annunciato, distribuisce clementine al pubblico (che si differenziano dai mandarini) e spero si siano svegliati tutti e tutte questa mattina piovosa di Roma e cita la strage di Jonestown nella Guyana.
Ad un certo punto arriva un bimbo spettacolare, primo fan assoluto dei TARM e di Toffolo, che per comodità chiameremo Arturo, che canta in maniera impeccabile la chiusura del concerto, suona il maintheme di Harry Potter al piano che si trova nel Nuovo Cinema Palazzo senza una sbavatura e firma le copie del graphic novel, fornite gentilmente dalla libreria indipendente Risma Bookshop che ringraziamo, insieme al suo artista preferito che si concede alle battute straripanti del piccolo fan.
Verso la conclusione dello spettacolo va in scena, è proprio il caso di dire un omaggio a Remo Remotti, poeta e attore romanesco; capelli lunghi e altissimo che il pubblico incalzato indovina con facilità disarmante tanto da disarmare anche l’artista, ma il nostro pubblico (del Nuovo Cinema Palazzo) e il suo pubblico è di qualità e si vede, e si sente, chiama una coppia di innamorati sul palco per un momento di sguardi e sorrisi molto vero e romantico.
Volge così al termine questo spettacolo comico, ma non prima di estrarre un numero “daa riffa” come si dice a Roma: chiama dal pubblico una bambina dotata di maschera argentata special edition 25 anni e con la sua manina estrae il numero…………………………………………1, forse, per rimarcare la validità dello spettacolo e per premiare chi arriva presto alle presentazioni, che si porta a casa un ritratto eseguito dal vivo e molto fedele all’originale. Il modello ha tenuto la posa in maniera ineccepibile.
Saluti finali, ringraziamenti da parte del protagonista dello show a quel luogo magico che è il Nuovo Cinema Palazzo, che anche io non finirò mai di ringraziare per il supporto, e colgo l’occasione per ringraziare anche, i compas del Cs Astra e del Lab Puzzle, La Tempesta per la possibilità di svolgimento e Rizzoli Lizard per la fornitura del supporto cartaceo dove Davide “ElTofo” Toffolo ha apposto il suo disegnetto personalizzato per ogni singolo attendente.

Ringrazio Daniele L. Bianchi in arte ConcertinaLive per la gentile concessione delle foto.

Parco Indipendente

commenta su facebook