Il 27 marzo è la data fantascientifica che era stata designata come quella della riapertura dei teatri, divenuta ancora più grottesca ora che quasi tutta Italia è tornata in zona rossa.

Un annuncio cosmetico, pieno solo della vuota retorica di un ministero in chiara crisi d’identità, che utilizza strumentalmente il tema della riapertura come fosse l’unica questione dirimente per il sistema spettacolo in questo momento di emergenza. Chi lo anima e lo vive tutti i giorni, al contrario, sa bene quanto questo riunisca un numero elevatissimo di realtà dalla natura specifica e differente. Una diversità che in questi mesi è stata disconosciuta violentemente, con ristori insufficienti e spesso nemmeno previsti, con regole e protocolli inattuabili, che hanno di fatto enfatizzato la condizione privilegiata di alcuni luoghi – i teatri istituzionali – a scapito di tutta la costellazione di realtà piccole, associative, private, ecc. che costituiscono la linfa vitale dei nostri territori e nutrono la comunità artistica’

Sostieni RadioSonar - Alza il Volume.

Tramite questo comodo form potete sostenere le attività dell'associazione con il sistema digitale di PayPal.

oppure potete effettuare donazioni o tesserarvi effettuando un versamento sul nostro conto corrente presso Banca Etica

Inserire un codice di sicurezza.:
security code
Codice di sicurezza:

INVIA
 

Dopo aver fatto il versamento scrivete una mail a radiosonar@gmail.com in cui inserite Nome, Cognome, Indirizzo, Cellulare, Codice Fiscale e indirizzo di posta elettronica ed allegate copia del pagamento. La tessera O altro materiale informativo e/o promozionale verrà spedito tutto immediatamente via posta ordinaria.