La prima giornata del campamento climatico comincia all’alba.

 

 

L’appuntamento é alle 7:30 e qui mattino, sera e notte le temperature si abbassano repentinamente.
Ci si incontra per accompagnare la cerimonia mapuche che chiede permesso al territorio che attraverseremo in questi giorni e per favorire le relazioni e la comunicazione fra noi. Segue la colazione con il pane cotto nel forno del campamento, la cotognata e l’ immancabile mate. In cerchio intorno “fuoco della parola” che resterà acceso per i prossimi tre giorni per tenere viva l’energia comincia l’incontro di benvenuto. Intorno a noi gli striscioni dei diversi collettivi. Si ripercorrono insieme le informazioni sul campamento e si passa alla prima parte della giornata in cui si da la parola alla partecipazione internazionale.

Per l’Italia parla Ya Basta, Non una di meno Venezia e Terra Corpi Territori. Intervengono anche la piattaforma di appoggio al pueblo mapuche, la Plaza de los pueblos, ecologistas en acción di Madrid Spagna e un portavoce di un movimento ecologista degli Stati Uniti

commenta su facebook