3 June 2020  /  Tiedbelly

Dal mondo reale le notizie che arrivano sono sempre più stupefacenti di qualunque fiction distopica!

Poiché dal mondo reale le notizie che arrivano sono SEMPRE più stupefacenti di qualunque fiction distopica, nella scorsa settimana, gli stomaci più forti tra i nostri, hanno guardato il breve filmato in cui un uomo che chiede pietà, riceve in cambio una ferocia che a cercarla nell’essere umano, se davvero l’uomo fosse “Buono”, non sarebbe possibile trovarla. Invece, sfortunatamente, George Floyd ha fatto il suo fatale incontro con la crudeltà che ognuno di noi – ma questa è solo l’opinione di un Bluesman pessimista – a certe condizioni sarebbe capace di agire. Le conseguenze di quell’abominio sono tutt’ora in atto e viene difficile immaginare reazioni diverse. La puntata di questa sera insieme con il tributo dovuto ad un innocente vittima come ne abbiamo vedute troppe in questi anni (Cucchi, Aldovrandi, Bianzino tanto per rimanere nella gretta cronaca nazionale etc..etc…), ribadisce ad ogni cambio di blocco musicale, il medesimo messaggio, molto ben formulato dalle parole di una attivista afro-americana, Mallory Tamikal. Ergo, invece di annoiarvi con le considerazioni stolte del peggior bluesman di Roma Est, il suddetto ha preferito mandare a nastro il discorso che questa lucida e incazzatissima ragazza ha fatto alla sua comunità, che poi è la nostra, non vi pare? Ho provato a sonorizzare lo speech infiammato di Mallory Tamikal con dei brani che dessero anche ragione degli umori del blocco precedente e la scaletta passa per i suoni di una pletora di pesi massimi che non avevano bisogno di presentazioni.
Errata corrrige, nel corso del mio intervento di chiusura affermo che AAaon Copland, la cui composizione “Fanfare for the common man” fa da sottofondo, è stato il primo compositore afro-americano di classica. E’ una cazzata. Mi pento, mi dolgo e faccio ammenda (devo averlo confuso con Henry Lawrence Freeman). Riposa in pace fratello George.

La Discoteca del Diavolo – 03/06/2020 – George Floyd: Fanfare for the common man

  1. Billy Bragg – Rumors of war
  2. Gil Scott Heron – Pieces of a man
  3. Leonard Cohen – you want it darker
  4. Mallory Tamikal (backgroud Aaron Copland’s Fanfare for the common man)
  5. Paul Simon – Can’t run but
  6. Randy Newman – He gives all his love
  7. Steve Earle – Condi Condi
  8. Mallory Tamikal (background The Incredible Bongo Band’s Apache)
  9. Mavis Staples – Can you get to that
  10. The Dirtbombs – Ode to a black man
  11. the Bellrays – Testify
  12. Mallory Tamikal (backgournd The Adicts’s Viva la revolution)
  13. Bruce Springsteen – American skin
  14. Vic Chesnutt – Ignorant people
  15. Donny Hathaway – You’ve got a friend

Disponibile su:

 

 

 

Sostieni RadioSonar - Alza il Volume.

Tramite questo comodo form potete sostenere le attività dell'associazione con il sistema digitale di PayPal.

oppure potete effettuare donazioni o tesserarvi effettuando un versamento sul nostro conto corrente presso Banca Etica

Inserire un codice di sicurezza.:
security code
Codice di sicurezza:

INVIA
 

Dopo aver fatto il versamento scrivete una mail a radiosonar@gmail.com in cui inserite Nome, Cognome, Indirizzo, Cellulare, Codice Fiscale e indirizzo di posta elettronica ed allegate copia del pagamento. La tessera O altro materiale informativo e/o promozionale verrà spedito tutto immediatamente via posta ordinaria.

 
commenta su facebook