La carovana dei popoli contro il terricidio arriva nel luogo dove Santiago Maldonado è “desaparecido” il 1 agosto 2017.

a cura di Marita Cassan

Santiago aveva 28 anni l’artista che viveva in Bolsón, una località storicamente alternativa, quando decise di appoggiare la lotta del popolo mapuche che chiedeva con un presidio vicino alla ruta 40 (la strada che attraversa da nord a sud l’Argentina) la liberazione di Facundo criminalizzato dalla repressione Argentina e Cilena e condannato senza prove.

Santiago sparisce per 77 giorni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ci accoglie la comunità Pu Lof Cushamen che sta facendo un presidio proprio nel luogo dove si è consumata l’aggressione. Un presidio di una giornata a cui hanno partecipato gruppi e collettivi che hanno partecipato al Parlamento sull’acqua.
Il presidio è stato organizzato perché lo scultore Julio Cesar Creativo ha lanciato il progetto di una istallazione per ricordare Santiago Maldonado e per sottolineare l’importanza della lotta del popolo Mapuche per il recupero e il controllo del territorio

commenta su facebook