L’11 settembre il coordinamento consultori Lazio torna in piazza

Da TRANSfemmINonda pubblichiamo il volantino manifesto con cui il Coordinamento delle Assemblee delle Donne e delle Soggettività LGTBQIPA+ dei Consultori del Lazio chiama ad una mobilitazione/presidio sotto la Regione Lazio per l’11 settembre alle 16 per l’eliminazione dell’obiezione di coscienza dai consultori della regione Lazio, afferma la necessità di passare dalle parole delle linee guida del governo sulla somministrazione della pillola abortiva (RU486) ai fatti richiamando i punti fondanti della vertenza aperta con la Regione Lazio attraverso un tavolo di trattativa che non può continuare a incontrarsi senza produrre trasformazioni concrete.

Il coordinamento ha da anni intrapreso una lotta in difesa dei Consultori e, fin dalla scrittura del primo documento inviato in Regione nel luglio del 2018, ha chiesto il rispetto della legge che non riconosce la possibilità di obiezione nei consultori. 

Le nuove linee guida del governo, che allargano fino alla nona settimana la possibilità di assunzione della RU486 indicando che questa assunzione possa avvenire anche presso i consultori pubblici come sempre abbiamo richiesto, sono una grande vittoria, frutto delle mobilitazioni del movimento femminista e transfemminista. Si potrà finalmente, come già avviene in molti altri paesi, abortire senza ricovero e senza inutili interventi chirurgici!

Ma tutto queste parole al coordinamento delle assemblee non bastano. Dalle parole, dicono, bisogna passare ai fatti! E per questo chiamano ad un presidio per l’11 settembre alle 16 sotto la Regione Lazio. Trasmettiamo  le richieste dando spazio alle loro voci

L’obiezione di coscienza non può essere tollerata all’interno dei consultori. Si chiede quindi il trasferimento in altre strutture di tutto il personale obiettore ad oggi presente nei consultori in conformità con la legge 194 e il Decreto 152/2014 della Regione Lazio

L’applicazione immediata delle nuove Linee Guida sulla 194 emanate dal Ministro della Salute Speranza e che si individui nei consultori la sede privilegiata per l’aborto farmacologico (RU486)

La riapertura dei consultori chiusi e le assunzioni necessarie a garantire equipe al completo

Programmi di educazione alla contraccezione, alla sessualità, all’affettività e alle differenze di genere nelle scuole e all’interno dei consultori partecipati e condivisi dalle donne e dalle libere soggettività, senza limiti di età per l’autodeterminazione sul proprio corpo, sul proprio genere e orientamento sessuale.

Attenzione!!! Per ascoltare al meglio il Contributo da te scelto dovrai disattivare lo streaming in diretta automatico. 
Come fare?
Da pc, mobile e App: cliccare sull’icona dell’altoparlante rosso e quindi mettere in pausa lo streaming, ora siete pronti per cliccare sul player da voi scelto

Sostieni RadioSonar - Alza il Volume.

Tramite questo comodo form potete sostenere le attività dell'associazione con il sistema digitale di PayPal.

oppure potete effettuare donazioni o tesserarvi effettuando un versamento sul nostro conto corrente presso Banca Etica

Inserire un codice di sicurezza.:
security code
Codice di sicurezza:

INVIA
 

Dopo aver fatto il versamento scrivete una mail a radiosonar@gmail.com in cui inserite Nome, Cognome, Indirizzo, Cellulare, Codice Fiscale e indirizzo di posta elettronica ed allegate copia del pagamento. La tessera O altro materiale informativo e/o promozionale verrà spedito tutto immediatamente via posta ordinaria.

 
commenta su facebook