Alitalia:  Report di un’altra giornata di lotta a Roma.

Dopo le manifestazioni della scorsa settimana al Mise e al Campidoglio, e in vista dello sciopero del trasporto aereo previsto per venerdì prossimo, prosegue senza sosta la lotta delle lavoratrici e dei lavoratori Alitalia, che questa mattina hanno manifestato a piazza Santi Apostoli.

Contributi audio di:

Fabio Frati  –  Cub Trasporti

Nunzio D’erme – Federazione del Sociale USB

Francesco Staccioli – Unione Sindacale di Base

Mauro – Operaio Alitalia e attivista sindacale CUB Trasporti

Silvia-  Lavoratrice Digital Alitalia e attivista Cub Trasporti

David – Air Crew Committee

Presenti tutte le sigle sindacali e le associazioni di categoria. Il messaggio è chiaro: ribadire il no alla definitiva distruzione di Alitalia e alla nascita di una mini compagnia perdente in partenza. Il tema non sono solo gli oltre 7000 licenziamenti previsti, senza contare quelli che colpiranno i lavoratori dell’indotto che oggi ammontano a circa 40000, un dramma sociale enorme, ma quali progetti UE e Governo hanno riguardo il futuro di un settore che sarebbe estremamente redditizio per un paese a vocazione turistica come il nostro.

La determinazione dei lavoratori che hanno forzato il blocco della polizia, ha permesso un sit-in non autorizzato a Piazza Venezia ed una delegazione è riuscita a salire negli uffici della rappresentanza della commissione UE in Italia.

Mentre viene rilanciato lo sciopero, viene anche ribadito il no ad un progetto fallimentare che di fatto sancirebbe la distruzione di quel che resta della nostra compagnia di bandiera e la cessione definitiva del controllo dei nostri cieli alla concorrenza. Mentre lotta per il diritto al lavoro si allarga e accoglie sempre più adesioni tra lavoratrici e lavoratori di diversi comparti e aziende, ascoltiamo la voce di chi mette corpo e anima in questa vertenza!!!

A cura di  Sara

Sostieni RadioSonar - Alza il Volume.

Tramite questo comodo form potete sostenere le attività dell'associazione con il sistema digitale di PayPal.

oppure potete effettuare donazioni o tesserarvi effettuando un versamento sul nostro conto corrente presso Banca Etica

Inserire un codice di sicurezza.:
security code
Codice di sicurezza:

INVIA
 

Dopo aver fatto il versamento scrivete una mail a radiosonar@gmail.com in cui inserite Nome, Cognome, Indirizzo, Cellulare, Codice Fiscale e indirizzo di posta elettronica ed allegate copia del pagamento. La tessera O altro materiale informativo e/o promozionale verrà spedito tutto immediatamente via posta ordinaria.