24 November 2020  /  Tiz

Studio per lavorare o lavoro per studiare?

In questa nuova puntata, apriamo con la lettera di una studentessa che denuncia le condizioni di sfruttamento, orari non concordati, paga da fame, conseguenze psicologiche, che era costretta a subire sul proprio posto di lavoro, il Parco Archeologico del Colosseo, uno dei punti turistici più frequentati.

Proprio gli studenti lavoratori organizzati insieme a Noi Restiamo si sono trovati e hanno fatto sentire la loro voce in un flash mob questo venerdì a Montecitorio dimostrando che questa categoria di studenti non è invisibile, ma che vuole reagire contro le politiche che l’hanno portata a queste condizioni.

Proseguiamo con l’intervento di OSA, che proclama lo sciopero della DAD il 25 novembre, giorno di sciopero dell’USB su sanità, scuola e trasporti, per mettere in luce le problematiche della didattica a distanza, di quanto renda la scuola sempre più classista e imporre tra le priorità quella di un ritorno in sicurezza con investimenti nei settori pubblici di riferimento adeguati.

Infine, ci focalizziamo sulla situazione peruviana, dove sono scoppiate rivolte dopo che il Presidente Vizcarra è stato rimosso dal Congresso, che ora di fatto detiene in mano il potere, cercando di imporre il saccheggio imperialista nel paese.

Disponibile su:

 

 

 

Sostieni RadioSonar - Alza il Volume.

Tramite questo comodo form potete sostenere le attività dell'associazione con il sistema digitale di PayPal.

oppure potete effettuare donazioni o tesserarvi effettuando un versamento sul nostro conto corrente presso Banca Etica

Inserire un codice di sicurezza.:
security code
Codice di sicurezza:

INVIA
 

Dopo aver fatto il versamento scrivete una mail a radiosonar@gmail.com in cui inserite Nome, Cognome, Indirizzo, Cellulare, Codice Fiscale e indirizzo di posta elettronica ed allegate copia del pagamento. La tessera O altro materiale informativo e/o promozionale verrà spedito tutto immediatamente via posta ordinaria.