6 March 2021  /  Mari e AnnaMaria, Antje, Bea, Dafne, Diletta, Eleonora, Estrela Brasil, Eva, Graziella, Laura, Laurella, Leila, Mariam, Marte, Maurizia, Maya, Milena, Monica, Roberta, Rumi,Viola

essenziale il nostro sciopero, essenziale la nostra lotta

Lotto marzo sciopero globale transfemminista

Mancano poche ore alla giornata di mobilitazione e lotta dell’8M. Anche quest’anno sarà sciopero e sciopero globale. Parte con queste parole il manifesto della rete plurinazionale TRANSFRONTERIZES: “Noi siamo la rivoluzione. Femministe transfrontaliere contro tutte le violenze. #FeministasTransfronterizas Dalle nostre varie forme di femminismo, intrecciate e rafforzate dal nostro legame transfrontaliero, chiamiamo tutte le donne, lə lesbichə, travestitə, trans*, intersex, migranti, indigenə, nerə e afro discendenti, allo sciopero femminista globale del 8 marzo 2021.

Il movimento transfemminista, dispiegato su scala globale, ha alzato il suo grido altissimo e feroce e, in Italia, ha inondato quelle strade e quelle piazze che tante volte abbiamo percorso fianco a fianco, unitə dalla potenza del dire assieme “Non una di meno!” e dalla consapevolezza di voler cambiare tutto, per costruire una società libera dalla violenza di genere che ci opprime.

Una violenza strutturale dispiegata su molteplici piani, funzionale all’ordine morale ed economico che mette i profitti davanti alle esistenze di tuttə.

La pandemia ha cristallizzato i vecchi problemi, aprendo una crisi economica, psicologica, ecologica, alimentare e affettiva nell’ottica di un “si salvi chi può” propria di chi sa che comunque si salverà, perché la crisi non è uguale per tuttə.

Sarà sciopero dalla produzione e dalla riproduzione sociale, perché, come ha messo ben in evidenza l’anno appena trascorso, “l’essenziale” è diventato visibile senza ricevere nulla in cambio, se non carichi di lavoro triplicati dentro e fuori l’ambiente domestico.

Sarà sciopero dei generi e dai generi, perché crediamo nella libera affermazione di tutte le soggettività e nel diritto all’autodeterminazione sui corpi, fuori dal binarismo di genere e dall’abilismo che discrimina e penalizza.

Sarà sciopero del e dal consumo, perché vogliamo un cambio di sistema che disegni un modo di vivere sulla terra alternativo alle guerre, alle colonizzazioni, allo sfruttamento delle risorse, dei territori e dei corpi.

Mentre il Parlamento plaude all’uomo forte e responsabile venuto dall’Europa, l’asticella delle disuguaglianze e delle violenze cresce a dismisura e i continui richiami allə giovani e alle donne da parte del neo presidente Draghi hanno il sapore amaro di un attacco a venire ancora più mirato.

A quest’attacco sapremo rispondere perché siamo il presente e il futuro e vogliamo saperci vivə, liberə e autonomə nelle nostre scelte. In questa puntata abbiamo dato spazio a chi ha risposto alla nostra chiamata.

Da TRANSfemmINonda abbiamo sperimentato un approccio radio diverso: abbiamo aperto un canale telegram in cui chiunque volesse poteva registrare il suo messaggio con una frase che inizia con … io LOTTO perché …. 

Ringraziamo AnnaMaria, Antje, Bea, Dafne, Diletta, Eleonora, Estrela Brasil, Eva, Graziella, Laura, Laurella, Leila, Mariam, Marte, Maurizia, Maya, Milena, Monica, Roberta, Rumi,Viola che hanno partecipando con le loro voci e i loro contenuti, grazie anche per i brani proposti. Ne è scaturito un arcobaleno di voci diverse …. simbolo di quel variegato parlare di femminismi che colorano di fucsia il nostro futuro.

 

TRANSfemmINonda del 06/03/2021 – io LOTTO perché

A la huelga compañeres – della coordinación 8M

Devento mata – dal canzoniere femminista anni ’70

Banda Bardot – Manifesto live

The brat attack  – Mr capitalistunderground operation

Feeling good – di Nina Simone

Combattente – di Fiorella Mannoia

Mawtini – di Murad Swaity

Dignidad – di Esteban Pavez

Lella Costa all’arena Robinson, lo spazio di Repubblica alla fiera internazionale dell’editoria Tempo di Libri di Milano intervistata nel 2018 su “femminismo post 68… in 50 anni passi da gigante”

Disponibile su:

 

 

 

Sostieni RadioSonar - Alza il Volume.

Tramite questo comodo form potete sostenere le attività dell'associazione con il sistema digitale di PayPal.

oppure potete effettuare donazioni o tesserarvi effettuando un versamento sul nostro conto corrente presso Banca Etica

Inserire un codice di sicurezza.:
security code
Codice di sicurezza:

INVIA
 

Dopo aver fatto il versamento scrivete una mail a radiosonar@gmail.com in cui inserite Nome, Cognome, Indirizzo, Cellulare, Codice Fiscale e indirizzo di posta elettronica ed allegate copia del pagamento. La tessera O altro materiale informativo e/o promozionale verrà spedito tutto immediatamente via posta ordinaria.