Le Politiche del Governo Italiano stanno forse delineando che la Cultura non è un bene essenziale e che può essere sacrificata durante la Pandemia legata al Covid 19?

Molto probabilmente si!

tutte e tutti le e i dj di Guest Mix Tape

Il dibattito sul tema è aperto e in molti ne stanno parlando, seppur in maniera non omogenea. Inoltre, è ormai noto che il settore della Cultura e dello spettacolo considerata l’intera filiera – dal djing alla musica live, dalle mostre al cinema – in particolare in Italia, rappresenta un indotto economico in crisi da tempo, che l’emergenza corona virus potrebbe definitivamente abbattere.

Una nuova cooperazione

Nonostante in passato ci siano stati tentativi di mutuo-soccorso, oggi forse, in questa fase di Solitudine forzata e di maggior difficoltà a lavorare, è il momento buono per iniziare a sviluppare ipotesi di produzione e distribuzione in maniera congiunta e innescare processi reali di cooperazione, nell’ottica di scardinare anche le modalità precedenti, in cui a prevalere era sempre l’individualismo e la corsa al successo a discapito di altri/e.

Purtroppo molti club, circoli, associazioni e probabilmente anche spazi indipendenti, non saranno più in grado di lavorare come prima o addirittura dovranno subire la chiusura definitiva, cosa che alimenterà ancor di più la crisi già in essere del settore, e limiterà maggiormente lo spazio della sperimentazione e della Ricerca. In questo scenario coloro che già non avevano facili sbocchi, come gli artisti o aspiranti tali, saranno probabilmente tagliati fuori dal Mercato.

Dj Federico F

Sullo sfondo di questa ipotetica fotografia della realtà – forse non così lontana – ritroviamo lo Stato, che dimostra di non avere la volontà, nè la minima idea, di come poter salvare il settore.

L’ansia che genera questa fotografia appena scattata, la si può notare nel caos dei social network, dove più o meno tutti e tutte stiamo sperimentando nuovi linguaggi di comunicazione audiovisivi, dando spazio anche a nuove idee. Incorriamo però, a mio avviso, in maggiori e nuove difficoltà nel reperire informazioni veritiere su un artista piuttosto che un altro/a, a causa anche degli algoritmi delle piattaforme proprietarie che generano una sorta di default di informazione generata ad esempio da “troppe” dirette, a volte anche di bassa qualità (audio scadenti, pixel a gogo, video verticali, “teste mozzate”, outfit da brividi)..

Alcuni/e di Noi, hanno deciso quindi di dar spazio sempre di più sul palinsesto di RadioSonar.net  a tutte e tutti coloro che vorranno provare a dare e avviare nuove collaborazioni..

guest-mixtape-coqo-djette
Coqo Dj

Desideriamo quindi, ovviamente insieme a chi vorrà puntare a nuove collaborazioni, costituire un nuovo palinsesto condiviso e, grazie anche alla tecnica di cui disponiamo, una nuova piattaforma audiovisiva.
Un nuovo spazio di espressione e patrimonio comune, che non sia l’ennesimo progetto di qualche editore affarista o di un singolo proprietario.

Per adesso, a disposizione di questo progetto, vogliamo mettere la nostra passione e la voglia di sperimentare e ricercare. Naturalmente i nostri canali sono a vostra disposizione affinchè si possa infittire la proposta della Radio con la vostra musica. Ai/alle dj che abbiamo incontrato fino ad oggi va il nostro grazie per averci arricchito con i vostri sound. Ricordate, questa radio è anche casa vostra!

per scoprire tutti i dj e le dj:  vai qui 

Di Gabriele Sgab

commenta su facebook