Con la regia di Daniele Martinis

Articolo a cura di Parco Indipendente

Vinicio Capossela ha preparato un suo nuovo progetto, magico come sempre: il Bestiario d’amore e altre novità come+Peste”, il nuovo brano nato dalla  collaborazione che lascerà basiti gli affezionati del menestrello nativo tedesco ma cresciuto in Emilia Romagna. Si tratta del featuring con Young Signorino, uno dei personaggi 2019 per eccellenza, provocatore ed enigmatico, ma con grande talento sulla parola scritta che sfiora la poesia.
La peste, una delle canzoni contenute nell’ultimo album di Capossela, “Ballate per uomini e bestie”, è stato infatti rivisitato da Signorino con il suo produttore FiloQ. Il risultato è una traccia tutta nuova che dell’originale di Vinicio  conserva soltanto alcune parti principalmente vocali. Il resto (la poetica, appunto , il beat e il flow di Signorino) è stato scritto e prodotto ad hoc per amplificare e quasi raddoppiare in un dialogo a 2 voci (ecco perché il titolo addizionato +Peste) la narrazione del brano, che denuncia la brutta pratica della peste digitale. L’idea è figlia dell’incontro estivo tra Capossela e Signorino allo Sponz Fest 2019 (Festival di cui Capossela da ormai 7 anni è direttore artistico).
Il brano è accompagnato dal video diretto da Daniele Martinis, che escogita la contrapposizione dei colori per caratterizzare e per raffigurare una peste moderna (Signorino), contrapposta ad una peste più arcaica (Capossela) e il regista porta lo spettatore in un viaggio nell’antro infernale tra schermi, maschere e baci ad un albero, si intravede anche un personaggio poco gradito a chi vi scrive. Quattro minuti di visioni piene d’odio, ma, anche se i tempi moderni sono questo, siamo fiduciosi, l’amore trionferà perché, come dicono Danno & Co: “è solo amore se amore sai dare” e noi ci proviamo.

Scarica l’App gratuitamente in tutti gli store

Google play
https://goo.gl/oESMMq
Apple store
https://apple.co/2CNsnN6
Windows player
https://bit.ly/2Poe5sZ

commenta su facebook