• Transfemminonda – 1.04 – Resistenze

    18 March 2020  /  Marita

    Speciale Resistenze di Transfemminonda «In questi giorni caratterizzati dalla distanza forzata, proprio certe distanze, almeno nella partecipazione solidale, si accorciano… Fortemente limitatu negli spostamenti, chi è costrettu in casa forse può percepire sulla pelle, anche se solo per un’infinitesima parte, cosa significa vivere in una situazione di continuo respingimento e reclusione. Cosa succederebbe se le […]

    Read more
  • transfemminonda – 1.03 – Lucha c’è

    17 March 2020  /  Marita

    Non sei sola! Lucha y Siesta c’è In questi giorni di emergenza sanitaria, ci viene chiesto di rimanere a casa per la nostra e altrui sicurezza. Pur convinte che le disposizioni del decreto siano le uniche possibili in questo momento, sappiamo che per alcune donne, la propria casa non è affatto sinonimo di sicurezza, anzi…… […]

    Read more
  • Transfemminonda – 1.01 – basta profitti

    17 March 2020  /  Marita

    Basta fare profitti usando l’emergenza e sfruttando la manodopera!   È stato siglato l’accordo tra sindacati e imprese sulla sicurezza nei posti di lavoro. Le fabbriche si fermeranno solo per garantire la sanificazione, le operaie e gli operai garantiranno la produzione. Ma a quale costo? La salute e la sicurezza delle operaie e degli operai […]

    Read more
  • Transfemmionda 1.02 – L’aborto durante covid19

    17 March 2020  /  Marita

    Come abortire durante l’epidemia mondiale a causa del Virus COVID-19?   L’aborto non si può semplicemente posticipare. Già di norma in Italia non è semplice interrompere una gravidanza, per via dell’altissima diffusione dell’obiezione di coscienza e della difficoltà a reperire informazioni. In un momento di emergenza come questo, per chi vuole abortire è ancor più […]

    Read more
  • Transfemminonda 1.00 – Carceri

    16 March 2020  /  Marita

    TransFemmInOnda, la rubrica a cura di Marita Cassan “Quasi ovunque, abolire il carcere appare semplicemente impensabile e inverosimile. Gli abolizionisti vengono liquidati come utopisti e idealisti le cui idee sono, nel migliore dei casi, irrealistiche e impraticabili e, nel peggiore, sconcertanti e insensate. Ciò dà la misura di quanto sia difficile immaginare un ordine sociale […]

    Read more